Diversabilità: aiuti per la mobilità casa-lavoro

stallo disabile

Sarà un po’ meno in salita la sfida di chi combatte contro le difficoltà di un ambiente sociale che troppo spesso ha avuto scarsa attenzione, in passato, rispetto alle esigenze dei diversamente abili. La Giunta matildea ha approvato giovedì mattina, nella consueta riunione settimanale, una delibera che rinnova (tramite avviso pubblico) l’assegnazione dei contributi a sostegno della mobilità casa-lavoro per le persone affette da disabilità. Un progetto che si inserisce in una logica distrettuale, essendo stati stanziati complessivamente 16mila e 336 euro a favore dei comuni del Distretto Ovest. «Il provvedimento – spiega l’assessore alle Politiche sociali, Cristina Coletti – è rivolto a persone con disabilità inserite nel lavoro, che presentano difficoltà negli spostamenti. Il rimborso forfettario che potrà essere richiesto dai cittadini riguarderà sia i chilometri percorsi per recarsi al lavoro, da parte di utenti “fragili”, ma anche le spese di trasporto sostenute dagli accompagnatori di queste persone disabili». I contributi potranno essere richiesti anche per il conseguimento di una patente di guida da utilizzare sempre nell’ambito della mobilità casa-lavoro delle persone affette da disabilità. Le domande potranno essere presentate sia nella sede dei servizi sociali in via dei Mille 16 (in orario d’apertura), che all’Urp. «Il Comune – precisa l’assessore Coletti – eseguirà a campione dei controlli (ai sensi del Dpr 445 del 2000; ndr) per verificare la veridicità delle dichiarazioni sostitutive. In particolare, saranno più che mai scrupolosi i controlli per i casi in cui sussistano ragionevoli dubbi sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni presentate dai richiedenti». L’avviso pubblico riguardante la richiesta di contributi per la mobilità casa-lavoro dei soggetti diversamente abili sarà inserita nei prossimi giorni nell’Albo pretorio del Comune.

Condividi il contenuto su FacebookCondividi il contenuto su Google PlusCondividi il contenuto su TwitterCondividi il contenuto su LinkedIn